Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Champagne di piccoli e bravi produttori

Non capita sempre di poter partecipare in qualità di sommelier addetto al servizio ad una serata a tema in una dimora storica con un grande chef che prepara piatti fantastici in abbinamento quattro Champagne distribuiti da Maurizio Cavalli presentati e illustrati da Pino Della Pietra dell’Enoteca Torrefazione San Pietro di Salerno.

Lo Champagne, vino nobile per eccellenza, per l’occasione è stato in un certo qual modo sdoganato proponendolo in abbinamento a tutto pasto.

In apertura Brut Premier Cru L’Ouverture Savart (100% Pinot Nero), raffinata espressione di Pinot Nero, fresco e immediato con note fruttate di mela e agrumi e spezie, chiude lievemente dolce ma con persistenza e brillante sapidità. A seguire Brut Réserve S.A. J. Charpentier (80 % Pinot Meunier, 20% Pinot Nero), elegante al naso con delicati sentori floreali misti a mela e pesca e un velo di vaniglia, prorompente al gusto con un bel finale minerale.

Terzo Champagne degustato Brut Grand Cru S.A. Blanc de Blancs Bonnet Gilmert ottenuto da Chardonnay in purezza che si distingue per l’eleganza e il colore dorato brillante, nel bicchiere riluce come un gioiello di sorprendente bellezza. Chiude la cena il Brut José Michel & Fils (70% Pinot Meunier e 30% Chardonnay) proposto in un riuscito abbinamento fuori dagli schemi al dolce alla pesca, quasi a voler creare un effetto Bellini. a questo punto penso che dopo una bellissima serata e una degustazione di quattro champagne di qualità ho molto timore per i giorni futuri sulla degustazione dei prossimi champagne, visto che le mie papille gustative hanno avuto il piacere di degustare dei prodotti di qualità e molto particolari...

Champagne di piccoli e bravi produttori

Condividi post

Repost 0